“Grande cabala, piccole cabale (Mozart, massoni e Illuminati di Baviera)” di Carlo Vitali

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Secondo la narratologa slovena Nadežda Starikova: “Senza i fatti il romanzo storico cessa di essere storico, senza fiction cessa di essere romanzo”. Un possibile corollario è che anche la fiction può trovare posto fra i generi storici, purché i fatti narrati rispettino una base fattuale documentata. Come antidoto al noioso e prolisso romanzo dei signori B&T circa Mozart, Massoni e Illuminati di Baviera, ripubblichiamo un dialoghetto drammatico del loro affezionato critico Carlo Vitali, alias “Il Gazzettante”, dove gli stessi temi sono affrontati con maggior spirito critico ma non senza ironia. Fonte originale: “La Fenice prima dell’opera”, 2011, n° 4, pp. 41-47, a cui si rimanda per i riferimenti documentari qui omessi. Morale della favola: non tutto ciò che stampa si è un fatto, non tutto ciò che ha note a piè di pagina è “scientifico”.

                                                                                  La Redazione

Grande Cabala, piccole cabale

di Carlo Vitali

una Loggia di Vienna

Dramatis personae

Un informatore: basso…

View original post 2,619 more words

Advertisements

Appendice all’Accademia della Bufala: “Chi ha plagiato chi?” di Carlo Vitali

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Chi ha plagiato chi?

di Carlo Vitali

Quiz muto.jpg

Carlo Vitali, alias “Il Gazzettante”, bandisce un QUIZ A PREMI riservato ai musicologi effettivi, aspiranti e sedicenti.

Un tema? Ma cos’è mai un tema? Secondo Bianchini e Trombetta è solo un apostrofo rosa fra le parole “io plagio”. Questi quattro temi presentano affinità impressionanti. Sapreste identificare gli autori e dire chi ha plagiato chi?

Il Comitato Scientifico dell’Accademia della Bufala si riserva di elargire un premio alla miglior risposta scelta fra quelle che perverranno entro la mezzanotte del 30 novembre corrente mese. Il premio consiste in un link per scaricare un esemplare (libero da copyright) di due volumi che rappresentano un punto di svolta negli studi mozartiani. Niente paura: non sono quelli pubblicati da YouCanFake.

View original post

Appendice a L’Accademia della Bufala: “Il libro delle facce di bronzo (sul finto ritratto di Andrea Luchesi)” di Carlo Vitali

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Appendice a L’Accademia della Bufala

Il libro delle facce di bronzo (sul finto ritratto di Andrea Luchesi)

di Carlo Vitali

Bianchini, Trombetta e seguaci vorrebbero spacciare un ritratto ad olio conservato a Bonn come se fosse di Andrea Luca Luchesi, quasi che i perfidi Germani gli avessero rubato, oltre ai capolavori che mai non scrisse né firmò, anche la faccia.

Vedi: ” Il mistero del ritratto di Neefe o Luchesi”.

http://lorecchiocurioso.blogspot.it/2014/01/il-mistero-del-ritratto-di-neefe-o.html

e la sua fonte confessa, che però almeno si ammanta di un pudico punto interrogativo:

http://www.italianopera.org/luchesi/luchesicominciare.html

Ma quale mistero? Ci facciano un favore… Vediamo di mettere in contesto tutti i pezzi conservati nelle collezioni del Beethoven-Haus di Bonn.

1) Christian Gottlob Neefe (1748-1798), Silhouette, incisione di Gustav Georg Endner e anonimo tratta da uno Schattenriss (contorno in ombra) abbozzato dallo stesso Neefe.

Beethoven-Haus Bonn, n. di catalogo B 142

Neefe, Christian Gottlob - Stich von Gustav Georg Endner

2) Christian Gottlob Neefe (1748-1798) – Incisione di Heinrich Philipp…

View original post 392 more words

La Marsigliese è di Viotti! Ve lo dice la Trombetta (sentendo qua e là notizie dal web)

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Trascrizione dell’intervista a Luca Bianchini e Anna Trombetta dal programma radiofonico L’Arpeggio trasmessa su Radio Vaticana (settima puntata).

Anna Trombetta: Parliamo di Viotti […] Non è corretto inserirlo nel cosiddetto “classicismo viennese” [Ndr. chi l’ha inserito?]. Dobbiamo pensare ad un periodo molto più ampio e internazionale. Quindi chiamarlo “classicismo viennese” non ha senso: è molto più corretto definirlo “neoclassico” come avviene negli altri rami del sapere. Tra i poeti, gli artisti, in letteratura, le arti figurative, in architettura si parla di “neoclassicismo” nella seconda metà del Settecento e non di “classicismo viennese” [sic]. Anche la musica si deve adeguare [sic] alle classificazioni che vengono fatte in letteratura e in arte. Non dobbiamo per forza obbedire ai vecchi principj inventati dalle dittature del 1940. Di Viotti vi volevo far ascoltare il Tema e variazioni in Do perché è molto particolare. Si dice che la Marsigliese sia…

View original post 966 more words

“Ahimè ch’io cado – Parte terza” di Michele Girardi

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Altre letture…

del prof. Michele Girardi (Università degli Studi di Pavia)

«Si vocifera che il breve dramma di Puskin [Mozart e Salieri, ndr] sia alla base della pièce teatrale in due atti scritta da Peter Shaffer nel 1978. Il suo Amadeus, che tradotto letteralmente significa “L’amato dagli dèi”, ossia “Wen die Götter lieben” [titolo di un film biografico tedesco del 1942, dedicato a Mozart, non a torto aspramente criticato dagli autori qualche pagina prima, ndr], fu rappresentato nel 1979 al Royal National Theatre di Londra». BIANCHINI E TROMBETTA, Mozart. La caduta degli dei, p. 60.

Desta meraviglia che in 4-righe-4 si possano dire tante bestialità.

1. Shaffer ha pubblicamente dichiarato di non aver letto Puskin, prima di stendere il suo dramma, in un’intervista televisiva del 1981 (cfr. M. BIDNEY, “Thinking about God and Mozart: The Salieris of Pushkin and Peter Shaffer”, in «The Slavic and East…

View original post 354 more words

Ahimè ch’io cado: “I supposti principi di propaganda nazista dei Gazzettanti mozartiani utilizzati ciecamente da Luca Bianchini, Anna Trombetta e i loro fans” di Michele Girardi

L'Accademia della Bufala (Fake News Academy): Mozart. La caduta degli dei.

Ahimè ch’io cado, 111 B

I supposti principi di propaganda nazista dei Gazzettanti mozartiani utilizzati ciecamente da Luca Bianchini, Anna Trombetta e i loro fans

di Michele Girardi

In un post recente Bianchini commenta ed esecra i principi della propaganda così come furono enunciati da Goebbels. Leggeteli: sembra proprio di essere di fronte alla loro pratica quotidiana (la moglie condivide quello che appare nella bacheca del marito, e poi lo condividono anche altrove ecc.), devotissima ai principi che enunciano in un eccesso di negazione freudiana.

L'immagine può contenere: sMS

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Provo a dimostrare come siano applicati sistematicamente dalla coppia sondriese i 12 principi della propaganda nazista che i due hanno ricavato da un libro uscito nel 1948 senza specificare come (metodo scorrettissimo, ma l’unico che possano applicare), e se qualcuno avesse voglia di fare altrettanto sarà il benvenuto.

  1. B&T hanno individuato come bersaglio grosso Mozart e lo stile ‘classico’;
  2. B&T vedono l’origine dei mali del…

View original post 330 more words